Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter di Stellantis Communications e resta aggiornato su tutte le novità.

08 lug 2021

Stellantis rafforza l’elettrificazione e punta a margini di profitto operativo rettificati a due cifre sostenibili nel medio termine

  Piani per investire oltre 30 miliardi di euro entro il 2025 nell’elettrificazione e nel software mantenendo un’efficienza esemplare per il comparto automotive, in particolare con un’efficienza degli investimenti del 30% superiore rispetto alla media del settore  

Stellantis rafforza l’elettrificazione e punta a margini di profitto operativo rettificati a due cifre sostenibili nel medio termine

 

  • Piani per investire oltre 30 miliardi di euro entro il 2025 nell’elettrificazione e nel software mantenendo un’efficienza esemplare per il comparto automotive, in particolare con un’efficienza degli investimenti del 30% superiore rispetto alla media del settore
  • L’obiettivo è che i LEV arrivino a rappresentare oltre il 70% delle vendite in Europa e più del 40% di quelle negli Stati Uniti entro il 2030
  • Tutti i 14 brand sono impegnati ad offrire soluzioni best in class totalmente elettrificate
  • Offerta BEV che soddisfa le esigenze dei clienti, con un’autonomia di 500-800 km/300-500 miglia e capacità di ricarica rapida di 32 km/20 miglia al minuto
  • Quattro piattaforme BEV-by-design flessibili, una famiglia scalabile di tre moduli di propulsione elettrica e pacchi batterie standardizzati per coprire tutti i marchi e i segmenti
  • Piattaforme progettate per una lunga durata tramite aggiornamenti software e hardware
  • La strategia di approvvigionamento globale delle batterie per gli EV prevede oltre 260 GWh entro il 2030, con l’ausilio di cinque “gigafactory” in Europa e in Nord America
  • I piani prevedono l’offerta di una duplice tipologia di batteria: un’opzione ad alta densità energetica e un’alternativa priva di nichel e cobalto entro il 2024
  • L’introduzione della tecnologia delle batterie allo stato solido è prevista per il 2026

 

Amsterdam, 8 luglio 2021 – Stellantis N.V. (NYSE / MTA / Euronext Paris: STLA) ha presentato oggi una strategia di elettrificazione onnicomprensiva con cui fornire veicoli entusiasmanti e all’avanguardia per i brand iconici dell'azienda, facendo leva sulle competenze interne, ma anche su partnership e joint venture, per realizzare tecnologie avanzate a prezzi accessibili.  Questa strategia permetterà all'azienda di puntare a margini di profitto operativo rettificati a due cifre sostenibili nel medio termine.

 

“Il cliente è sempre la massima priorità di Stellantis e il nostro impegno, con questo piano di investimento da oltre 30 miliardi di euro, è di offrire veicoli iconici con caratteristiche di prestazioni, funzionalità, stile, comfort e autonomia elettrica capaci di integrarsi perfettamente nella vita di ogni giorno,” ha dichiarato Carlos Tavares, CEO di Stellantis. “La strategia che oggi abbiamo definito assegna la giusta quota di investimenti alle tecnologie necessarie per arrivare sul mercato al momento giusto, facendo sì che Stellantis possa rafforzare la libertà di movimento nel modo più efficiente, economico e sostenibile.”

 

Performance finanziarie

Stellantis prevede di aumentare la propria redditività nei prossimi anni. Questo intento sarà sostenuto dalla concretizzazione delle potenziali sinergie associate alla formazione di Stellantis, con una previsione di sinergie finanziarie annuali per oltre 5 miliardi di euro a regime, dalla roadmap per la riduzione dei costi delle batterie, dalla progressiva ottimizzazione dei costi di distribuzione e produzione e dalla realizzazione di nuovi flussi di ricavi, derivanti in particolare dai servizi connessi e dai futuri modelli di business del software.

 

Su queste premesse, Stellantis punta a raggiungere margini di profitto operativo rettificati a due cifre sostenibili nel medio termine (~2026), che rendano l’azienda un modello di redditività nelle soluzioni di mobilità elettrificata per i clienti di tutto il mondo.

 

Stellantis intende diventare leader di mercato nei veicoli a basse emissioni (LEV). Da qui al 2030, il mix LEV di Stellantis per le autovetture è destinato a crescere stabilmente in Europa oltre il 70% – 10 punti percentuali in più rispetto alle attuali ipotesi del settore sul mix del mercato generale. Negli Stati Uniti, il mix LEV di Stellantis per autovetture e veicoli commerciali leggeri dovrebbe superare il 40% entro il 2030.

 

Per attuare questa strategia, Stellantis prevede di investire oltre 30 miliardi di euro entro il 2025 nell’elettrificazione e nello sviluppo del software, inclusi gli investimenti azionari effettuati in joint venture per il finanziamento delle rispettive attività, e punta a mantenere il 30% di efficienza in più rispetto alla media del settore nel rapporto tra la spesa totale di Ricerca e Sviluppo e Capex e i ricavi.

 

L’azienda riconferma l’impegno a espandere la sua leadership nei veicoli commerciali in Europa, a rafforzare la propria posizione in Nord America e a diventare leader mondiale nei veicoli commerciali elettrici. Facendo leva sulle conoscenze e sulle sinergie disponibili, nei prossimi tre anni il percorso di elettrificazione dei veicoli commerciali si estenderà a tutti i prodotti e a tutte le Region, anche con l’offerta di furgoni alimentati da celle a combustibile a idrogeno entro la fine del 2021.

 

La roadmap di Stellantis per l’elettrificazione abbraccia l’intera catena del valore. Con la sua strategia di approvvigionamento delle batterie per i veicoli elettrici, l’azienda prevede di assicurarsi oltre 130 gigawattora (GWh) di capacità entro il 2025 e oltre 260 GWh entro il 2030. Il fabbisogno di batterie e componenti per EV sarà soddisfatto grazie a un totale di cinque “gigafactory” in Europa e in Nord America, a cui si aggiungeranno altri contratti di fornitura e partnership a supporto della domanda totale.

 

Stellantis ha firmato Memorandum d’Intesa (MOU) con due partner attivi nell'estrazione di litio geotermico dalle brine in Nord America e in Europa per assicurarsi un approvvigionamento sostenibile di litio, identificato come la materia prima per batterie più critica in termini di disponibilità, e per avere la possibilità di integrare il litio così acquisito nella supply chain.

 

Oltre a sostenere le strategie di approvvigionamento, le sinergie di Stellantis in termini di competenze tecniche e di produzione permetteranno anche di abbassare i costi delle batterie. L’obiettivo è quello di ridurre i costi dei pacchi batterie di oltre il 40% tra il 2020 e il 2024 e di un ulteriore 20% o più entro il 2030. Tutti gli aspetti del pacco batterie possono concorrere alla riduzione dei costi: l’ottimizzazione generale del pacco, la semplificazione del formato dei moduli, l’aumento delle dimensioni delle celle e i progressi nella chimica delle batterie.

 

L'azienda intende massimizzare il valore delle batterie nell’intero ciclo di vita attraverso la riparazione, la rigenerazione, il riutilizzo e il riciclo e creare un sistema sostenibile, che ponga al centro le esigenze dei clienti e le tematiche ambientali.

 

Focus sul cliente

La riduzione dei costi è una priorità per Stellantis, che punta a rendere il costo totale di proprietà degli EV equivalente a quello dei veicoli con motore a combustione interna entro il 2026.

 

Per Stellantis, l’elettrificazione non è una strategia indifferenziata. Ognuno dei 14 brand iconici dell’azienda ambisce ad offrire soluzioni best-in-class completamente elettrificate e a perseguire questo scopo valorizzando il proprio DNA specifico. Stellantis ha reso noti i seguenti slogan, che esprimono l’approccio all’elettrificazione di ognuno dei brand:

 

  • Abarth – “Heating Up People, But Not the Planet”
  • Alfa Romeo – “From 2024, Alfa Romeo Becomes Alfa e-Romeo”
  • Chrysler – “Clean Technology for a New Generation of Families”
  • Citroën – “Citroën Electric: Well-Being for All!”
  • Dodge – “Tear Up the Streets… Not the Planet”
  • DS Automobiles – “The Art of Travel, Magnified”
  • Fiat – “It’s Only Green When It’s Green for All”
  • Jeep® – “Zero Emission Freedom”
  • Lancia – “The Most Elegant Way to Protect the Planet”
  • Maserati – “The Best in Performance Luxury, Electrified”
  • Opel/Vauxhall – “Green is the New Cool”
  • Peugeot – “Turning Sustainable Mobility into Quality Time”
  • Ram – “Built to Serve a Sustainable Planet”
  • Veicoli commerciali – “The Global Leader in e-Commercial Vehicles”

 

L’autonomia e la ricarica rapida sono fattori cruciali per l'adozione su larga scala dei veicoli BEV. Stellantis affronta questa sfida con un’offerta BEV che raggiunge autonomie di 500-800 km/300-500 miglia, con capacità di ricarica rapida di ben 32 km/20 miglia al minuto.

 

Stellantis offrirà una gamma completa di soluzioni per clienti privati, aziende e flotte dirette a semplificare la gestione dei veicoli agli acquirenti. Le proposte comprenderanno offerte di ricarica intelligente per l’uso quotidiano basate su fonti di energia sostenibili, che sfrutteranno le partnership esistenti per ampliare le opzioni di ricarica e accelerare l’uso delle smart grid.

 

L'azienda intende inoltre rispondere alle esigenze delle diverse fasce di clienti supportando lo sviluppo di reti di ricarica rapida in tutta Europa, fondate su un Memorandum d’Intesa (MOU) siglato tra Free2Move eSolutions ed Engie EPS. L’intenzione è quella di replicare il modello di business di Free2Move eSolutions per il mercato nordamericano.

 

Abilitatori di tecnologie smart

Quattro piattaforme BEV costituiscono l’ossatura portante dei veicoli elettrificati dei brand Stellantis. Le piattaforme sono progettate con un alto livello di flessibilità (lunghezza e larghezza) e condivisione dei componenti, creando economie di scala con cui ogni piattaforma potrà supportare fino a due milioni di unità ogni anno.

 

Le quattro piattaforme sono:

 

  • STLA Small, con un’autonomia fino a 500 km/300 miglia
  • STLA Medium, con un’autonomia fino a 700 km/440 miglia
  • STLA Large, con un’autonomia fino a 800 km/500 miglia
  • STLA Frame, con un’autonomia fino a 800 km/500 miglia

 

La propulsione sarà affidata ad una famiglia di tre moduli di azionamento elettrico (EDM) che uniranno motore, cambio e inverter. Questi EDM, compatti e flessibili, sono facilmente scalabili e possono essere configurati per la trazione anteriore, posteriore, integrale e 4xe.

 

Questo insieme di piattaforme, EDM e pacchi batteria ad alta densità energetica darà origine a veicoli con prestazioni eccellenti in termini di efficienza, autonomia e ricarica.

 

Un programma di aggiornamento dei componenti hardware e di aggiornamento ‘over-the-air’ del software prolungherà la vita delle piattaforme fino al prossimo decennio. Stellantis svilupperà il software e i comandi internamente per preservare le caratteristiche tipiche di ogni brand.

 

I pacchi batterie saranno configurati in modo differenziato per diverse tipologie di veicoli – dalle configurazioni più piccole per le city car fino ai pacchi ad alta densità energetica destinati ai veicoli commerciali e alle vetture ad alte prestazioni. Per il 2024 è previsto l’impiego di due tipologie di batterie in risposta alle diverse esigenze dei clienti: un’opzione ad alta densità energetica e un’alternativa priva di nichel e cobalto. Per il 2026 è invece prevista l’introduzione della prima tecnologia competitiva per le batterie allo stato solido.

 

Stellantis ha già formato o sta formando joint venture per diverse tecnologie essenziali, che vanno dall’elettrificazione dei powertrain e delle trasmissioni alla chimica e alla produzione delle celle per batterie fino al cockpit digitale e ai servizi connessi personalizzati. Queste partnership offriranno a Stellantis l’opportunità di sfruttare non solo le competenze interne, ma anche le specializzazioni dei partner per accelerare l’introduzione sul mercato di nuove tecnologie e soluzioni e ottimizzare, al contempo, l’allocazione del capitale per rafforzare ulteriormente la sua competitività sul mercato.

 

“Il nostro percorso di elettrificazione rappresenta probabilmente la tappa più importante per iniziare a definire il futuro di Stellantis ad appena sei mesi dalla sua nascita, e oggi l’intera azienda sta dedicando tutto il suo impegno a superare le aspettative di ogni cliente e ad accelerare le nostre iniziative per ridefinire la mobilità in tutto il mondo,” ha dichiarato Carlos Tavares. “Possediamo le dimensioni, le capacità, lo spirito e la sostenibilità per poter raggiungere margini di profitto operativo rettificati a doppia cifra, posizionarci alla guida del settore come modello di efficienza e fornire veicoli elettrificati capaci di accendere la passione dei clienti.”

 

Ulteriori informazioni relative all’EV Day 2021 di Stellantis si possono trovare nella sezione Investors del sito web dell'azienda www.stellantis.com.

 

Stellantis

Stellantis è una delle principali case automobilistiche al mondo. Protagonista della nuova era della mobilità, è guidata da una visione chiara: offrire libertà di movimento con soluzioni di mobilità esclusive, convenienti e affidabili.  Oltre al ricco know-how e all'ampia presenza geografica del Gruppo, i suoi maggiori punti di forza sono la performance sostenibile, la profonda esperienza e il grande talento dei suoi dipendenti che lavorano in tutto il mondo. Stellantis farà leva sul suo ampio e iconico portafoglio di marchi creato da visionari, che hanno trasmesso ai vari brand la passione che ispira dipendenti e clienti. Stellantis punta all’eccellenza, non alla grandezza, e si pone l’obiettivo di creare valore aggiunto per tutti gli stakeholder e le comunità in cui opera.
Twitter @Stellantis   Facebook Stellantis   LinkedIn Stellantis   YouTube Stellantis

 

 

Per maggiori informazioni, contattare:

Bertrand BLAISE   + 33 6 33 72 61 86
Valérie GILLOT  + 33 6 83 92 92 96
Pierre-Olivier SALMON  +33 6 76 86 45 48

www.stellantis.com

 

 

DICHIARAZIONI PREVISIONALI

La presente comunicazione contiene dichiarazioni previsionali. In particolare, le dichiarazioni riguardanti le prestazioni finanziarie future e le aspettative dell'azienda relative al raggiungimento di determinati obiettivi di grandezza, compresi ricavi, free cash flow industriali, vendite di veicoli, investimenti di capitale, costi di ricerca e sviluppo e altre spese, in qualsiasi data futura o periodo futuro sono dichiarazioni previsionali. Tali dichiarazioni possono comprendere termini quali “può”, “sarà”, “ci si aspetta”, “potrebbe”, “dovrebbe”, “intende”, “stima”, “anticipa”, “crede”, “rimane”, “in linea”, “progetta”, “target”, “obiettivo”, “scopo”, “previsione”, “proiezione”, “aspettativa”, “prospettiva”, “piano”, o termini simili. Le dichiarazioni previsionali non costituiscono garanzia di performance future. Piuttosto, esse sono basate sull’attuale stato di conoscenza del Gruppo, sulle aspettative e sulle proiezioni future riguardo eventi futuri e sono per loro natura soggette a rischi intrinseci e incertezze. Tali dichiarazioni si riferiscono a eventi, e dipendono da circostanze, che potrebbero effettivamente verificarsi in futuro oppure no. Pertanto, è opportuno non fare indebito affidamento su tali affermazioni.

Risultati futuri potrebbero differire significativamente da quelli contenuti nelle dichiarazioni previsionali a causa di una molteplicità di fattori, tra cui: l’impatto della pandemia da COVID-19,la capacità del Gruppo di lanciare nuovi prodotti con successo e di mantenere determinati volumi di consegna dei veicoli; cambiamenti nei mercati finanziari globali, nel contesto economico generale e cambiamenti nella domanda di prodotti automobilistici, soggetta a ciclicità; variazioni delle condizioni economiche e politiche locali, variazioni delle politiche commerciali e l’imposizione di dazi a livello globale e regionale o dazi mirati all’industria automobilistica, l’adozione di riforme fiscali o altri cambiamenti nelle normative e regolamentazioni fiscali; la capacità del Gruppo di ampliare il livello di penetrazione globale di alcuni dei suoi marchi; la sua capacità di offrire prodotti innovativi e attraenti; la sua capacità di sviluppare, produrre e vendere veicoli caratteristiche avanzate tra cui potenziate funzionalità di elettrificazione, connettività e guida autonoma; diversi tipi di reclami, azioni legali, indagini governative e altre controversie legali, inclusi responsabilità del prodotto e reclami di garanzia del prodotto e reclami, indagini e azioni legali in ambito di tutela dell’ambiente; costi operativi in relazione alla conformità con le normative di tutela dell’ambiente, della salute e della sicurezza; l’elevato livello di concorrenza nel settore automobilistico, che potrebbe aumentare a causa di consolidamenti; la potenziale carenza nel finanziamento dei piani pensionistici del Gruppo; la capacità di fornire o organizzare accesso a finanziamenti adeguati per i concessionari e i clienti finali e i rischi associati alla costituzione e alle operazioni di società di servizi finanziari; la capacità di accedere a finanziamenti per realizzare i piani industriali del Gruppo e migliorare le attività, la situazione finanziaria e i risultati operativi; un significativo malfunzionamento, interruzione o violazione della sicurezza che possa compromettere i sistemi di information technology o i sistemi di controllo elettronico contenuti nei veicoli del Gruppo; la capacità del Gruppo di realizzare i benefici previsti dagli accordi di joint venture; interruzioni dovute a instabilità politica, sociale ed economica; i rischi associati alle relazioni con dipendenti, concessionari e fornitori; aumenti dei costi, interruzioni di forniture o carenza di materie prime, parti, componenti e sistemi utilizzati nei veicoli del Gruppo; sviluppi in relazioni sindacali, industriali e nella normativa giuslavoristica; fluttuazioni dei tassi di cambio, variazioni dai tassi di interesse, rischio di credito e altri rischi di mercato; rischi di natura politica e tensioni sociali;; terremoti o altri disastri; il rischio che le attività di Peugeot S.A. e Fiat Chrysler Automobiles N.V. non siano integrate con successo e altri rischi e incertezze.

Le dichiarazioni previsionali contenute nella presente comunicazione sono da considerarsi valide solo alla data del presente documento e il Gruppo declina ogni obbligo di aggiornare o revisionare pubblicamente tali dichiarazioni. Ulteriori informazioni riguardanti il Gruppo e le sue attività, inclusi i fattori che potrebbero materialmente influenzare i risultati finanziari del Gruppo, sono contenute nei documenti depositati dal Gruppo presso la Securities and Exchange Commission statunitense, la AFM, la CONSOB e la AMF.

 

 

 

Iscriviti alla Newsletter.

ISCRIVITI ORA